Non sono io una donna? Storia di una schiava americana

di Sojourner Truth
Passigli, 2024
Collana: Biografie, Letteratura e Studi Letterari
In commercio dal: 2024
Pagine: 152 p.,
ISBN: 9788836820351

Il prezzo originale era: €16,50.Il prezzo attuale è: €15,68.

-5%

Opzioni di pagamento

Descrizione

Nata schiava in una tenuta dello stato di New York, Sojourner Truth (al secolo Isabella Baumfree, 1797 ca.–1883), dopo lunghe traversie alla mercé dei suoi padroni, grazie ai cambiamenti imposti, con grande difficoltà, dalle leggi americane per limitare e infine abolire lo schiavismo, riuscì a ottenere la libertà e divenne una protagonista dei diritti civili degli afroamericani. Ai tempi della guerra civile, aderì alla causa dell’Unione, per la quale si impegnò ad arruolare soldati di colore, e a partire dal 1864 iniziò a lavorare per la “National Freedman’s Relief Association”. La sua popolarità crebbe rapidamente, e lo stesso presidente Abraham Lincoln volle conoscerla. Questo straordinario scritto, vera e propria autobiografia spirituale dettata all’amica Olive Gilbert, apparso per la prima volta nel 1850, è un documento umano e letterario di grande suggestione: è infatti la vivida testimonianza delle condizioni in cui i neri d’America vivevano e documenta il processo di emancipazione dell’autrice, sempre sorretta da una fervente religiosità. La nostra edizione è completata da un suo celebre discorso, “Non sono io una donna?” (1851), che riportiamo in due diverse trascrizioni, la prima fatta “a caldo” da Marcus Robinson e l’altra a opera di Frances Gage, apparsa dodici anni dopo: una breve, intensa orazione che estende il problema delle condizioni degli afroamericani alla battaglia per l’emancipazione femminile, altro tema caro a Sojourner Truth. Prefazione di Olive Gilbert.

    Non sono io una donna? Storia di una schiava americana