Le vie della democrazia

di Yves Mény
Il Mulino, 2024
Collana: Storia e Archeologia
In commercio dal: 2024
Pagine: 256 p.,
ISBN: 9788815388063

15,20

-5%

Opzioni di pagamento

Descrizione

L’ avventura più avvincente del nostro continente: far scaturire dal basso il potere «divino» a lungo incarnato da re e imperatori. Lunga, cruenta, imperfetta, mai scontata. La democrazia moderna ha percorso un lungo e tormentato cammino: si è ispirata ai principi della democrazia ateniese e della Repubblica romana, si è risvegliata da un lungo sonno con il movimento medievale dei Comuni, si è giovata del dissenso delle chiese protestanti, si è rinvigorita con il parlamentarismo e liberalismo inglesi. Ha poi attraversato l’Atlantico, rimbalzando a Parigi nella Dichiarazione dei diritti dell’uomo del 1789. Il pur debole costituzionalismo piemontese ne tenne accesa la fiaccola, facendola sopravvivere alle crisi susseguitesi da metà ‘800 fino al naufragio della Grande guerra, e all’affermarsi delle esperienze populiste e marxiste. Dopo la catastrofe del 1945, la democrazia ha conosciuto ulteriori sviluppi, affiancati da nuove conquiste (diritti individuali, welfare). Questo libro ne traccia l’itinerario storico attraverso i luoghi iconici delle nostre libertà.

    Le vie della democrazia